Star Wars: The rise of Skywalker


Sin da Star Wars Il risveglio della Forza e l’introduzione dei nuovi protagonisti Kylo Ren & Rey, ho sperato di assistere a combattimenti mozzafiato a suon di spada laser, a rivedere una nuova galassia non più dominata dal perfido Imperatore, ma in pace grazie alla Resistenza, e un nuovo ordine Jedi con a capo Luke.
Ed invece la delusione: Luke è scomparso, la Nuova Repubblica è in lotta contro il Primo Ordine, Kylo Ren è sotto la guida oscura del Leader Supremo Snoke, mentre all’orizzonte si affaccia la misteriosa Rey forte nella forza. Dove si è già visto tutto questo? Forse in Episodio IV?


Non meno diversa la sensazione di rivedere Episodio V in Star Wars Gli ultimi Jedi e di veder scorrere un’immagine dopo l’altra sul grande schermo in attesa di assistere a qualcosa di nuovo, che mi spieghi con più coerenza la storia dei personaggi, che faccia scattare quella sensazione di familiarità che i primi sei titoli avevano avuto la capacità di creare con la loro semplicità di linguaggio e originalità.

Da Star Wars The rise of Skywalker mi aspettavo tanto.

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.