Quanto manca per Babilonia? di Jennifer Johnston

Quanto manca per Babilonia? di Jennifer Johnston è un romanzo indimenticabile, commovente e drammatico, sull’intensa amicizia fra due adolescenti che non si curano delle regole sociali e infrangono le leggi degli uomini e della guerra per difendere il loro rapporto sopra ogni cosa. Da questo romanzo è stata tratta nel 1982 una versione cinematografica, diretta da Moira Armstrong, interpretata da Daniel Day-Lewis e Christopher Fairbank.

Materiale fornito dalla CE ai fini promozionali

Titolo: Quanto manca per Babilonia?
Autrice: Jennifer Johnston
Traduttore: Maurizio Bartocci
Editore: Fazi Editore
Data di Pubblicazione: 28 Maggio 2020
Pagine: 198
Prezzo:
e – Book 9,99€ / Cartaceo 18,00€
Disponibilità:
Fazi Editore/ iTunes & Amazon

Alec, figlio unico ed erede di una ricca e nobile famiglia irlandese, trascorre la sua infanzia sotto l’ala protettiva dei genitori e del precettore, lontano dalle tribolazioni e dalle inquietudini della vita.

Presto stringerà amicizia con Jerry, un ragazzo di umili origini con il quale, oltre a condividere la passione per i cavalli e per la natura, comincerà a scoprire le piccole gioie legate alle cose semplici dell’esistenza.

La madre di Alec, donna fredda, snob e calcolatrice, si oppone a questa amicizia e spinge il figlio ad arruolarsi nell’esercito britannico per combattere per il proprio re e la propria nazione. Siamo nel 1914 e la prima guerra mondiale sta per scoppiare.

Jerry si è già arruolato, ma per imparare l’arte della guerra e metterla al servizio della causa nazionalista irlandese. Il caso vuole che i due si ritrovino nello stesso reggimento, e insieme, questa volta, faranno esperienza degli orrori del conflitto sui campi di battaglia nelle Fiandre.

Ma ancora una volta sarà la loro classe sociale a dividerli.

Jennifer Johnston.
È una delle più raffinate scrittrici irlandesi di fama internazionale. È nata a Dublino nel 1930 ed è figlia del celebre drammaturgo Denis Johnston e dell’attrice Shelah Richards. Fra i suoi romanzi ricordiamo The Captains and the Kings, The Gates, Ombre sulla nostra pelle(pubblicato da Fazi Editore, finalista del Booker Prize nel 1977), The Old Jest (vincitore del Whitbread Award per la narrativa nel 1979), The Railway Station Man, Fool’s Sanctuary. Vive nell’Irlanda del Nord, vicino Derry.

Buona lettura!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.