Piccola libreria con delitto di Elena Molini

Carissimi amici e lettori, sono ricomparsa dalle ferie estive come promesso per parlarvi a sorpresa di libri! In collaborazione con il blog amico In punta di carta di Patrizia Gangi e Mondadori, sono lieta di partecipare al Review Tour de Piccola libreria con delitto di Elena Molini. Un libro divertente e che parla di libri… buona lettura!

È passato qualche mese da quando la Piccola Farmacia Letteraria, il luogo in cui i libri si trasformano in rimedi per la tristezza, la paura e qualsiasi altro stato d’animo, ha aperto i battenti. Per la titolare Blu Rocchini – sì, proprio Blu, come il colore – le cose sembrano finalmente andare per il verso giusto: a Firenze la libreria è diventata un punto di riferimento e da poco è iniziata una nuova avventura, il gruppo di libroterapia del giovedì sera. Ma ecco che una mattina all’alba, dopo una notte trascorsa passando da un locale all’altro come ai bei vecchi tempi, Blu riceve una telefonata. È la sua amica Rachele, che non sentiva da un po’ e ora ha un disperato bisogno di lei. Si trova nell’appartamento della sua ultima fiamma con accanto il corpo del ragazzo, un coltello conficcato nel fianco destro e tanto, tanto sangue attorno. «Non l’ho ucciso io» dice, e Blu non ha dubbi: è la verità. La polizia e i giudici, però, non la pensano allo stesso modo e Blu decide di mettersi al lavoro per dimostrare l’innocenza di Rachele. Ma come si fa a scagionare chi sembra irrimediabilmente colpevole? Per fortuna, per risolvere il caso Blu può contare sull’aiuto dei più leggendari investigatori di sempre, protagonisti dei suoi libri preferiti. Elena Molini fa rivivere il suo personaggio Blu in un giallo architettato alla maniera dei grandi classici, ma con in più l’irresistibile irriverenza della sua penna. Un giallo che, tra false piste e colpi di scena, sembra impossibile da risolvere: e se le cose non fossero come sembrano?

I libri sono le medicine dell’anima, del cuore, degli stati d’animo, di tutti quegli acciacchi che non possono essere curati con un antipiretico o un antibiotico, che hanno sintomatologie strane e che possono influire sul benessere dell’individuo in maniera aggressiva e deleteria.

E così una libreria diventa una farmacia in cui ogni libro riesce a curare un malessere: c’è il libro per i sognatori, per i depressi, per chi ha bisogno di analizzarsi, per chi vuole viaggiare tra le pagine di un’avventura comodamente seduto sul proprio divano.

I libri non hanno limiti e riescono ad entrare nel cuore del lettore senza far rumore, lasciando una traccia indelebile del loro passaggio, e soprattutto riuscendo a curare “malattie” a volte invisibile all’occhi nudo.

Lo sa bene Blu che non solo li ama e li apprezza i libri, e che custodisce nel suo cuore i loro profondi insegnamenti, ma che in questa bizzarra avventura si ritrova a mettere in pratica i saggi consigli di Holmes, a dialogare con Miss Murple o investigare come Auguste Dupin.

Si parla d’amicizia, di quella che va oltre alla classica definizione, quella che ci spinge a superare i nostri limiti e rischiare pur di aiutare chi ha bisogno di noi, a volte cacciandosi anche nei guai.

E Blu no lesina aiuto, conforto e consigli. C’è sempre per chi chiede il suo aiuto. Che si tratti di un consiglio di lettura o di risolvere il mistero di un delitto che sembra avere come colpevole la sua amica. Ma è stata veramente lei? Blu non lo crede e tra una chiacchierata con Miss Murple e i parallelismi con i casi di Dupin, e l’aiuto di tanti provetti dottor Watson, riesce a indossare i panni di una moderna Holmes e dare una mano alle autorità locali.

Un libro che vuole divertire il lettore e insegnarli che la lettura può far divertire e lasciare messaggi profondi, che un libro non è solo un insieme di fogli rilegati insieme ma che può accompagnarci in qualsiasi momento della nostra giornata e della nostra vita.

Personaggi molto simpatici e per quanto possano sembrare irreali non lo sono, perché l’autrice li rende veri e unici, come la sua storia. Niente è lasciato al caso, anche se a volte alcuni dettagli sembrano fuori luoghi o senza senso, invece solo a lettura ultimata ci si rende conto che ogni è al posto giusto, al posto in cui è necessaria per regalare un’emozione o per fungere da “medicina” del momento.

Una lettura fresca e divertente, ma allo stesso tempo appassionante e particolare.

Sostieni il blog! ⬇️⬇️⬇️

Alla prossima review!

Si ringrazia la Casa Editrice per l’invio della copia cartacea ai fini promozionali.

Leave a comment…

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.