LOADING

Type to search

Carissimi amici, il Salone del Libro di Torino è pieno di libri e autori, ma la pubblicazione di nuovi scritti non si ferma mai. E Book Road Editore ci presenta Onda perfetta di Andrea Brambilla.

DAL COMUNICATO STAMPA:

LUNGO LE STRADE DI UNA PERIFERIA BRASILIANA, SI PUÒ TROVARE LA PROPRIA DIREZIONE NEL MONDO.

Andrea è un giovane insoddisfatto della propria vita e stanco delle pressioni legate al futuro,

all’universita e al lavoro. Decide cosi, una volta terminato il liceo, di cogliere un’occasione e partirè̀

per una piccola periferia brasiliana con due amiche, Sofia e Linda. In tre mesi, una serie di esperienze incredibili cambieranno il suo modo di porsi, di pensare e di parlare. L’ospitalità della gente, la gioia dei bambini e le strade color mattone del Kilometro 7 riusciranno a rompere quel guscio attorno al cuore che gli impediva di amare.

“Mi abbandono sulla terra vicino al muretto. Diverse ragazzine cominciano a scrivermi sulle mani e sulle braccia e a disegnarmi faccine varie. Di solito odio questa cosa, ma sono così dolci che glielo permetto. E poi, dopo la partita a calcio con i bambini, non avrei nemmeno la forza di ribellarmi. Maria mi insegna i colori grazie ai pennarelli, e poi mi interroga pure.
È pazzesco ma mi stanno insegnando più cose loro di quanto non stia facendo io.”

La paura del futuro, tre amici, un viaggio lontano.
Il Brasile regalerà storie ed emozioni capaci di cambiare nel profondo la vita dei protagonisti.
Onda perfetta è una storia di speranza e di riscatto: nonostante le difficoltà, è possibile amare la vita.

Andrea Brambilla è laureato in Lettere Moderne all’università Cattolica di Milano. Nell’estate 2015 ha vissuto come missionario nello Stato brasiliano del Pará, esperienza da cui ha tratto ispirazione per il suo romanzo Onda Perfetta. Durante il primo semestre accademico dell’anno 2017-18 ha perfezionato il suo percorso di studi al Ramapo College of New Jersey negli USA. Da marzo a giugno del 2018 è stato supplente di religione nella scuola media Lina Mandelli di Usmate.

Tags:

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.