LOADING

Type to search

Share

La seconda proposta di Un cuore per Capello è il romanzo di Maria Dotto, dal titolo Note di cuore. Andiamo a scoprire di cosa si tratta.


Materiale fornito dalla CE ai fini promozionali

Scheda Tecnica del Libro 📑 📑 📑

  • Titolo: Note di cuore
  • Autrice: Maria Dotto
  • Editore: Un cuore per capello per PubMe
  • Genere: Romanzo Rosa
  • Data di Pubblicazione: 14 Gennaio 2019
  • Prezzo:
    • e – Book 0,99 €
    • Cartaceo prossimamente
    • Kindle Unlimited Gratis
  • Disponibilità: Amazon

Trama del Libro 📚 📚 📚

È l’estate del 2007 e per Alessia e Gianluca è arrivato il momento di salutarsi. Le vacanze sono finite e i due bambini devono ritornare alle loro vite di sempre: lui alla sua Milano e Alessia nel suo piccolo paesino siciliano. Entrambi, però, ignorano che quella è l’ultima estate trascorsa insieme.
Dieci anni dopo, Alessia gestisce il negozio di candele profumate “Amore di Candela” e conduce una vita semplice, anche se ostacolata dall’insuccesso del suo negozio. Ormai le candele profumate e l’aromaterapia sono ovunque e hanno perso la loro attrattiva. Le tasse sono molte e “Amore di Candela” rischia di chiudere.

L’unica speranza è il Festival Canoro, la cui vincita comporterebbe la risoluzione di tutti i debiti.
Gianluca è un laureando in medicina e tirocinante in pediatria. Costretto dalla madre e per “fuggire” da alcuni problemi familiari, Gianluca ritorna a Santo Stefano di Camastra dopo dieci anni.
L’incontro con Alessia è inevitabile, i due si ritroveranno ad affrontare non solo l’enorme distacco, ma anche qualcosa di più. Forse l’affetto che li lega non è più semplice amicizia. 

Tra passeggiate a cavallo, balli principeschi e giochi campestri, Gianluca e Alessia scopriranno che, a volte, volersi bene non basta.

Parallelamente alla loro storia, si “svolge” quella di Leonida e Marco, due innamorati stefanesi di un’altra epoca. Alessia e Gianluca ne seguiranno non solo le tracce, ma scopriranno di essere molto vicini ai due.
Come possono una candela e un ciondolo decidere a chi appartenere di nuovo? È proprio grazie a Marco e a Leonida che i nostri giovani protagonisti, riusciranno a farcela e a non arrendersi.
Perché, in fondo, la vita è piena di sorprese.

Biografia Autrice 👩🏻 👱🏻‍♀️ 👩🏻‍🦰

Maria Dotto, classe 1991, nasce in un piccolo paesino in provincia di Napoli. L’amore per i libri e per la scrittura, arriva sin da bambina. Complice anche il padre, allora rilegatore di libri, inizia a coltivare la passione per le pagine e l’inchiostro. 
Insieme a sua sorella, inizia a scrivere delle “scenette comiche”, i protagonisti? I componenti della propria famigla!
A quattordici anni, approda nel mondo delle Fanfiction e inizia a scrivere e pubblicare su EFP.
Diplomata all’Istituto Tecnico Turistico, è sempre stata amante delle arti creative e abbandonata un po’ la scrittura, si è dedicata alla fotografia, all’organizzazione di eventi e a tutto ciò che è entusiasmante e mai monotono.

La svolta arriva nell’ottobre 2017, quando insieme a sua sorella, scrive e pubblica con Pubme “Un Amore Così Grande”. Da lì, non si è più fermata.
Sempre con Pubme ha pubblicato la dilogia “Nistian Series” (Il profumo del vento e Pioggia di stelle) e “Un Fidanzato Per Due”. 
Con Streetlib ha pubblicato la storia breve “Il Luogo delle Lucciole”.
Attualmente vive a Saviano, un paesino in provincia di Napoli e lavora come Insegnate Privata. Anche se vorrebbe riprendere gli studi: uno dei suoi tanti sogni è studiare criminologia.
Si definisce caotica e confusionaria, è una sognatrice e ama viaggiare. 
Il suo motto? 
“Siamo fatti della stessa sostanza dei sogni!”

span style=”color:#b2002f”> …«Non uscite insieme?», chiesi.
«No».
«Beh, la Collina delle Lucciole è un posto molto romantico. Si vocifera che ogni coppia che voglia amore eterno, deve salire lassù e aspettare le lucciole. Credo che anche Leonida e Marco ci siano andati», ipotizzai.
«Questo paese è pieno di leggende. Alcune sono proprio ridicole, come questa».
«Ormai, nessuno va più lì per questo, Gian. Ci sono cespugli alti un metro e alcuni rifugi per la pioggia abbandonati. I ragazzi vanno lì per fare…beh, lo sai». Ero arrossita.
Lui sgranò gli occhi. «Sesso?».
«Beh, sì».
«Pensi che Anna voglia questo da me? È ridicolo, la conosco appena. Non è possibile».
Mi strinsi nelle spalle. Parlare con lui di queste cose, in una piccola bottega, così vicini, mi rendeva inquieta. Non potevamo scambiarci le figurine dei calciatori, come facevamo un tempo?
«Mi ha detto che la collina è bellissima da vedere», continuò Gianluca, perplesso.
«Certo che lo è, ma di sera, quando ci sono le lucciole. Di giorno è una normalissima collina, con fin troppi nascondigli. Niente di più»

Tags:

You Might also Like

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.