Mexican gothic di Silvia Moreno Garcia

Per la rubrica Special Fairy Days, appuntamento #9, il blog vi propone la recensione del romanzo Mexican gothic di Silvia Moreno Garcia per Mondadori. E voi cosa ne pensate?

Noemí Taboada riceve una lettera angosciata e delirante da sua cugina Catalina, che ha appena sposato un inglese altolocato e che implora il suo aiuto. E così si reca a High Place, una tetra dimora sperduta tra le montagne del Messico. Noemí è poco credibile nei panni della crocerossina: è una raffinata debuttante, più adatta ai cocktail party che alle indagini poliziesche, ma è anche caparbia, sveglia, e non si lascia intimorire facilmente: certo non dal marito di Catalina, uno sconosciuto dall’aria sinistra ma intrigante; né dal padre, l’anziano patriarca che sembra particolarmente attratto da lei; e neppure dalla casa, che inizia a invadere i suoi sogni con visioni di sangue e sventure. Il suo unico alleato in questo luogo inospitale è il più giovane membro della famiglia. Ma forse anche lui ha un oscuro segreto da nascondere. Mentre dal passato riemergono storie di violenza e follia, Noemí viene lentamente risucchiata in un mondo terrificante e seducente al tempo stesso. Un mondo dal quale potrebbe essere impossibile fuggire.

Può una casa intrappolare e manipolare come marionette i suoi abitanti? Può una vecchia casa nascondere oscuri segreti che non devono essere svelati, altrimenti nessuno ci crederebbe?

Noemí deve indagare e scoprire cosa sia accaduto alla cugina, cosa le abbia fatto cambiare repentinamente il carattere e la stia facendo allontanare dal calore della famiglia, e l’unico modo per farlo e andare nella casa dove lei abita e cercare la verità.

Come in ogni buona indagine, troverà un ambiente alquanto ostile che non si limita solo alle persone che la circondano, ma che va oltre, quasi in un’altra dimensione mistica, che ha il potere di annebbiare le menti, di stravolgere gli animi e di annientare la volontà delle persona.

Il conflitto tra la ragione e le sensazioni è immediato. Il sospetto di essere diventata pazza inevitabile. eppure Noemí non si demoralizza e non perde la determinazione di salvare l’amata cugina. Continuando nelle sue ricerche affronterà verità inspiegabile, sarà catapultata in un mondo in cui l’oscurità domina, dove la magia è reale e l’impossibile diventa quotidianità.

L’ansia, la paura e il terrore diventeranno i protagonisti di questa storia macabra, sporca e surreale. Eppure il lettore non riesce a staccarsi dalle sue pagine, ansioso di scoprire dove l’immaginazione dell’autore lo porterà, a quale perversa spiegazione sarà legata quell’intrigante follia.

Una storia originale, che riesce a rendere qualcosa di semplice un horror da gustare.

Sostieni il blog! ⬇️⬇️⬇️

Alla prossima review!

Copia ARC omaggiata dalla CE ai fini promozionali

Leave a comment…

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.