Lupi alla porta di Soren Paul Petrek

Torna Soren Paul Petrek con il secondo volume della serie thriller storica Lupi alla porta, ispirata alla storia di una giovane donna belga che ha aiutato molti bambini ebrei a fuggire dalla persecuzione nazista.
In questo volume seguiremo di nuovo le gesta di Madeleine Toche, ritroveremo Berthold Hartmann e incontreremo nuovi personaggi, in un romanzo che vi trasporterà nel bel mezzo dell’azione bellica.

Materiale fornito dalla CE ai fini promozionali

Gli Alleati e i nazisti ingaggiano una disperata lotta contro il tempo per sviluppare l’arma definitiva, mentre i razzi V2 piovono su Londra.
Madeleine Toche e Berthold Hartmann, il sicario tedesco che le ha insegnato a uccidere, sono alla ricerca della fabbrica segreta di Werner von Braun, dove i gerarchi della Gestapo costringono un esercito di schiavi ad assemblare armi, mentre si accumulano sempre più cadaveri di innocenti. Le forze terrestri degli Alleati avanzano verso Berlino strappando terreno alle SS, che difendono ogni centimetro con le unghie e coi denti.
Hartmann chiama al suo fianco Madeleine e contatta il suo vecchio nemico, Winston Churchill: ha scoperto che la fabbrica di armi è nascosta sotto il monte Kohnstein.
Mentre Madeleine si ingegna per far crollare la montagna sulla testa dei nemici, Hartmann pianifica una rocambolesca fuga dal terribile campo di concentramento di Dora, determinato a vendicarsi dei mostri che hanno rovinato la sua amata Germania.
Scendono in campo anche le russe Nachthexen, le Streghe della Notte, un’agguerrita squadriglia di donne pilota, e lo scontro si fa serrato, mentre i test atomici di entrambi gli schieramenti cominciano ad avere successo.
La Germania punta verso Londra un V2 armato con una testata nucleare, mentre gli Stati Uniti approntano una base di lancio nel Pacifico.
Il destino della Seconda guerra mondiale è appeso a un filo, e con esso anche il futuro dell’umanità.

Sostieni il blog! ⬇️⬇️⬇️

Buona lettura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.