Le rune di Leif di Carlo Cavatuzzi

Carissimi amici e lettori, si inizia la settimana svelando la Cover & la Trama della prossima uscita Sága Edizioni. Sieti pronti? Ecco a voi Le rune di Leif di Carlo Cavatuzzi: un epic fantasy per la collana Bifrost. Alla prossima!

Titolo: Le rune di Leif
Autore: Carlo Cavatuzzi
Editore: Sága Edizioni
Collana: Bisfrost
Data di Pubblicazione: 10 Settembre 2021
Genere: Epic Fantasy
Prezzo: 16,99€

Leif Gnupasson sogna di combattere affianco ai suoi fratelli vichinghi, ma un giorno, durante una partita di hok, un corvo – che solo lui può vedere – sconvolge completamente le aspettative sul suo fato.

Questa è solo la prima di cinque visioni che sconvolgeranno, negli anni, la sua vita. Assieme a Þora, sua cugina, si reca dalla volva Gilla, a chiedere numi sulla sua visione.

Con ella scoprirà di essere in un rapporto privilegiato con gli Æsir. Essi hanno altri piani per lui, in particolare, il Viandante, Óðinn.

Sono tante le vite che Leif vive e quelle che gli Dei scrivono sulla sua strada.

Viaggi di potere, di misticismo e di legami di sangue – e non – che lo faranno attraccare a terre sconosciute e gli faranno conoscere culture, tradizioni e lingue diverse, che parte da Leksivfalla, suo paese natale in Norvegia, per giungere infine a Costantipoli.

Carlo Cavazzuti nasce a Mirandola, in provincia di Modena, nel 1983.
Si diploma come perito chimico industriale presso l’I.T.I.P. Enrico Fermi di Modena e di seguito si laurea in biologia ed ecologia marina presso l’università di Messina.

Dopo essersi dedicato per diverso tempo alla fotografia, ricevendo premi a livello nazionale e internazionale, si diploma come direttore della fotografia e montatore presso l’Accademia Nazionale del Cinema e, due anni dopo, consegue il master di primo livello “Autore per il cinema, web e TV”.

È inoltre maestro nazionale di scherma storica, direttore di gara e arbitro internazionale per la scherma storica, regionale per le discipline olimpiche, nonché delegato nazionale C.S.E.N. (Centro Sportivo Educativo Nazionale) per la scherma nella regione Emilia Romagna. Tra il 2010 e il 2012 scrive e mette in scena, come regista della compagnia teatrale “U.N.F.”, da lui fondata, gli spettacoli “Operazione Hipparion”, “La bestiale storia di Viskovitz” e “Inferi s.p.a.”, sue prime avventure dietro i tasti letterati, premiate con buone critiche e affatto malvagi botteghini.

Negli stessi anni, scrive i “Quaderni di combattimento”, una dispensa tecnica per i praticanti la scherma storica, pubblicata indipendentemente. Tra il 2012 e il 2017 scrive diversi soggetti e sceneggiature per documentari e cortometraggi, alcuni premiati anche a livello internazionale come “50 ASA”, scritto a quattro mani con Amerigo Porcu, e “Majores Milites”. Nel 2015 l’esordio in libreria con il saggio storico-schermistico “Gladiatoria”, una traduzione e analisi tecnica di un manuale per duellanti: Ms. Germ. Quart. 16, in lingua pregermanica della prima metà del 1400, edito da Gilgamesh Edizioni. Prima opera la mondo trattante il manoscritto tedesco ad essere pubblicata. Ora fuori catalogo e ripubblicato indipendentemente in una versione ampliata e rivista in merito alle nuove scoperte oplologiche e tecniche, viene resa di nuovo disponibile nel marzo 2020, sui canali online di Amazon KDP, sia in versione digitale, sia cartacea; entrambe totalmente a colori e contenen ti la copia anastatica dell’intero manoscritto. Con “Jean”, suo romanzo d’esordio pubblicato nel gennaio 2019 con Apollo Edizioni, si classifica finalista al premio letterario nazionale “La Penna Perfetta” portandoci nella Francia e sui campi di guerra napoleonici.

Nell’aprile 2020 pubblica con Lupi Editore “La ragazza della musica” già finalista al premio nazionale “Felix”, un libro al momento solo digitale, ma in una veste narrativa diversa dal solito, sotto forma di coloratissimo diario di una adolescente anaffettiva.

Il suo inedito storico “Le rune di Leif” si classifica finalista al premio internazionale “Autori Italiani” mentre l’inedito noir “Una strana settimana” è finalista alla terza edizione del premio “Un giallo x 1000”.

A oggi affianca l’insegnamento e lo studio della scherma, tramite lezioni in sala, seminari e conferenze, con il suo lavoro video-fotografico e batte sui tasti per altri lavori filmici e teatrali, romanzi, articoli, reportage e recensioni per diversi blog, riviste cartacee e online e infine fornisce consulenza schermistica per diversi autori di narrativa e saggistica, nonché drammaturghi, sceneggiatori e registi, curando anche la preparazione tecnica degli attori.

Sostieni il blog! ⬇️⬇️⬇️

Buona lettura!

Materiale fornito dalla CE ai fini promozionali.

Leave a comment…

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.