La settimana porta di Umberto Rotili

La Settima Porta è il terzo volume dell’avvincente saga Ai confini della creazione di Umberto Rotili, preceduto da La
pietra nera (Leone Editore, 2020) e L’Alchimia delle Stelle (BookRoad, 2020). Fantasy, storia e spiritualità s’intrecciano ancora una volta nella battaglia finale. Tutto confluisce qui, hic et nunc.

L’eterna lotta tra bene e male sta per concludersi

Materiale fornito dalla CE ai fini promozionali

Titolo: La settima porta
Autore: Umberto Rotili
Saga: Ai confini della creazione #3
Editore: BookRoad Editore
Data di Pubblicazione: 3 Giugno 2021
Genere: Fantasy
Pagine: 592
Prezzo:
Cartaceo 15,90€

L’Armageddon sta per cominciare. È ora di scegliere da che parte schierarsi.

L’universo come lo conosciamo è stato annientato definitivamente.

I Guerrieri della luce non sono riusciti a impedire la distruzione di Stonehenge e della sua porta di accesso al potere divino; Aaron del presente è in un limbo indefinito, quello del futuro dissolto. Ma non tutto è perduto: durante la catastrofe, in una dimensione dove il tempo si dilata all’infinito, gli esseri angelici hanno addestrato i due Alchimisti.

Essi sono l’Anticristo, figli di Satana e della Negromante; due gemelli separati alla nascita che, acquisito il pieno controllo dei loro poteri, potranno viaggiare nel tempo e impedire il cataclisma.

Ma su entrambi pesa un’antica profezia: l’Anticristo dev’essere uno solo. E ciò significa che uno dei due, alla fine, sarà costretto a eliminare l’altro. Solo così le forze del bene trionferanno, sconfiggendo il male una volta per tutte.

«Come il Libro verrà aperto e i segreti di Yahweh svelati, ognuno prenderà coscienza del suo ruolo. Ma, se vorrete davvero vincere, dovrete aprire Tabor, la Settima Porta della creazione la più importante di tutte perché non può essere distrutta. Se però la porta rimane chiusa, a Satana basterà distruggere il monte Tabor per eliminare per sempre la creazione. La Settima Porta dev’essere aperta, prima che Tabor cada.»

Umberto Rotili è nato nel 1976 a Fabriano, luogo in cui è ambientato il suo libro.
Dopo gli studi di agraria entra al Seminario Romano Maggiore, e nel 2003 diventa sacerdote. Da sempre appassionato di letteratura, teatro e letteratura biblica, fin da giovanissimo si cimenta nella scrittura.
Il suo intento è quello di appassionare il lettore allo studio della Bibbia attraverso un genere estremamente apprezzato soprattutto dai giovani: il fantasy.

Sostieni il blog! ⬇️⬇️⬇️

Buona lettura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.