La seconda moglie di Juls Way

Arriva per Words Edizioni il romanzo d’esordio dell’autrice Juls Way, lo storico vittoriano La seconda moglie. Dall’8 Luglio 2020 online.

Materiale fornito dalla CE ai fini promozionali

Titolo: La seconda moglie
Autrice: Juls Way
Ediotore:Words Edizioni
Genere: Historical Romance
Data di Pubblicazione: 8 Luglio 2020
Pagine: 265
Prezzi:
e – Book 2,99€ / Cartaceo 13,90€ / Kindle Unlimited
Disponibilità: Amazon

«Allora ditemi, lady Montegue, come immaginate la donna del nuovo secolo?»
«Sarà libera.»

Londra, 1899.
All’alba del nuovo secolo, lady Lavinia Roseland, figlia del Conte di Carvanon, è costretta a un matrimonio combinato con lord Edward Montegue.

Un’unione nata male in partenza: lei ha una reputazione macchiata, un carattere terribile e una lingua ben affilata; lui, vedovo e con una carriera
politica da portare avanti, la vorrebbe tenera e devota.

Tuttavia, Edward non è immune al fascino di Lavinia che, con le sue mise maschili, si fa ambasciatrice di idee nuove e rivoluzionarie.
Ad avvicinarli sarà la strana e improvvisa sparizione del padre di lei.

Marito e moglie si ritroveranno così nella romantica Cornovaglia, ospiti di una tenuta ricca di misteri, per scoprire vecchi e nuovi intrighi della famiglia Carvanon.

Juls Way ha venticinque anni e vive a Bologna, dove frequenta la Scuola di Archivistica.
Urbinate di nascita e di adozione, si è laureata in lettere moderne e in storia dell’arte. Cresciuta a libri, Guccini e Platone, è un’inguaribile romantica; ama il cinema, le serie tv (soprattutto i period drama), il sarcasmo e andare in giro per mostre e musei. 
Il suo sogno è di vivere a Parigi, in una mansarda arredata in stile anni Venti, con vista sul Quartiere Latino. 
Inventa storie da quando ne ha memoria, ma La seconda moglie è il suo primo romanzo.

‹‹Lavinia, credo che forse dovremmo smettere di evitarci.›› Edward cercò di cominciare dal principio, scoprendosi a sua volta molto nervoso. ‹‹Vi ho raggiunta qui a Brightworth Home perché, tra le altre cose, pensavo di corteggiarvi, con il vostro permesso, s’intende.››
‹‹Noi, però, siamo sposati.››
‹‹Sì, lo so.›› Non era proprio la risposta che si aspettava. ‹‹Dovete sempre essere così puntigliosa?››

Buona lettura!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.