La città senza rughe di Roberto Ritondale

La città senza rughe il nuovo romanzo di Roberto Ritondale edito da BookRoad. Esce in tutte le librerie l’11 GIUGNO il nuovo romanzo di Roberto Ritondale, scrittore campano e giornalista dell’ANSA di Milano, già autore di Sotto un cielo di carta.
Nel romanzo distopico, ambientato nella città di Como, un regime feroce
elimina gli anziani per motivi economici e controlla i cittadini utilizzando i droni.

Materiale fornito dalla CE ai fini promozionali

Titolo: La città senza rughe
Autore: Roberto Ritondale
Editore: BookRoad Editore
Data di Pubblicazione: Aprile 2020
Pagine: 216
Prezzo:
e – Book 5,99€ / Cartaceo 12,90 €
Disponibilità: BookRoad Editore / iTunes & Amazon

È il 2040.
Dopo la guerra civile che ha frammentato l’Italia, una iuventucrazia illuminata governa la città-stato di Como. La situazione precipita quando il colonnello Ebe si proclama dittatore e decide di eliminare gli anziani per motivi estetici ed economici.
Ma la scomparsa di nonna Etilla scatena la reazione del nipote e dei suoi amici quindicenni. Ostacolati dalle violenze dei bulli e del regime, i
ragazzi affrontano ogni rischio pur di salvare gli anziani. Il timido Ezio che sogna di emulare Alessandro Volta, la poliglotta Ippolita dalle lunghe treccine rasta, il malinconico Tespi che scrive solo poesie proibite e il giocoso Ocno sempre munito di biscotti e eyePhone… riusciranno a
riconquistare la libertà?
Dall’autore di Sotto un cielo di carta, una nuova favola moderna che farà sorridere e commuovere giovani e adulti con colpi di scena, tenere storie di amicizia, misteri inquietanti e morti sospette.
Un romanzo per riflettere sul bullismo, sul rapporto genitori-figli e su quanto siano importanti gli anziani in una società incapace di coltivare la memoria. Un libro che tra motti in latino, parallelismi con la storia d’Italia e riferimenti alla mitologia e alla scienza, può persino rivelarsi un testo
divertente a sostegno della didattica tradizionale.

Droni nel cielo che controllano i cittadini e anziani eliminati per motivi economici o lasciati morire in un ospizio-lager chiamato “vacuna”. La drammatica realtà al tempo del coronavirus? No, è lo scenario immaginato prima della pandemia nel romanzo La città senza rughe (edito da BookRoad) dello scrittore e giornalista Roberto Ritondale, da aprile disponibile su tutte le piattaforme online in eBook, e dall’11 giugno in versione cartacea in tutte le librerie.
“Con il passare del tempo temevo l’accusa di aver copiato la realtà, una realtà che ha tragicamente superato la fantasia” spiega l’autore.
Il romanzo è ambientato nel 2040. Dopo la guerra civile che ha frammentato l’Italia, una “iuventucrazia” illuminata governa la città-stato di Como. La situazione precipita quando il colonnello Ebe si proclama dittatore e decide di eliminare gli anziani per motivi estetici ed
economici. Ma la scomparsa di nonna Etilla scatena la reazione del nipote e dei suoi amici quindicenni. Ostacolati dalle violenze dei bulli e del regime, i ragazzi affrontano ogni rischio pur di salvare i propri nonni.
Il libro si rivolge anche, se non soprattutto, a un pubblico di ragazzi. Non a caso l’autore campano è tornato al genere distopico, lo stesso “futurealismo” – come ama definirlo – già utilizzato per il suo romanzo Sotto un cielo di carta (2015, Leone Editore), presentato e letto in numerose scuole
italiane.
“Quando nella primavera del 2019 ho cominciato a scrivere il romanzo – spiega Ritondale – il mio intento era lanciare un grido di allarme: già prima della pandemia la nostra società mi sembrava incapace di coltivare la memoria, di preservare le generazioni che ci hanno preceduto. Non a caso
come epigrafe avevo scelto una frase di Andrea Camilleri: Il mondo non è più adatto per i vecchi, il mondo per come è concepito oggi, hic et nunc. Un tema che ora è diventato drammaticamente attuale”.
Il libro è una favola moderna, ricca di colpi di scena, capace di far sorridere e commuovere. Un romanzo che aiuta a riflettere anche sul bullismo e sul rapporto genitori-figli. Un libro, come sottolinea la casa editrice BookRoad, che “tra motti in latino, parallelismi con la storia d’Italia e riferimenti alla mitologia e alla scienza, può persino rivelarsi un testo divertente a sostegno della didattica tradizionale”.

Roberto Ritondale, redattore dell’Ansa, è nato a Pagani (Salerno) il 9 ottobre 1965. Ha collaborato alla stesura di sceneggiature per il programma radiofonico La storia in giallo, andato in onda su Rai Radio3. Autore di romanzi e racconti, ha ricevuto molti riconoscimenti letterari tra cui il Premio Charlot e il Premio letterario Casentino. La città senza rughe è il suo romanzo d’esordio con BookRoad. Con Leone Editore ha già pubblicato Il sole tra le mani e il grande successo Sotto un cielo di carta.

Buona lettura!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.