Jail Guard. Storia di un uomo e del suo destino di Christie Lancetti.

Carissimi amici e lettori, buona domenica!
Fa caldo e le temperature non accennano a diminuire? Che ne dite se le alziamo un pò con una nuova recensione? Il libro di cui vi parlo oggi è Jail Guard. Storia di un uomo e il suo destino di Christie Lacetti per Maratta Edizioni. Mi sarà piaciuto? Scopritelo nell’articolo! Buona lettura a tutti.

Copia digitale fornita dalla CE ai fini promozionali




Un poliziotto. Un annuncio di lavoro. Un viaggio destinato a lasciare il segno.
Benvenuti al Long Creek.
Pronti a un’indimenticabile lezione di vita?
“Nessuno è davvero finito finché non decide di esserlo”.

Può un posto corrompere l’animo di un uomo, cambiandolo e rendendolo irriconoscibile?
Può un poliziotto alla costante ricerca della verità, finire all’inferno e restare immune alle sue fiamme?
Una storia diversa quella di Jail Guard, che parte da un crimine per raccontare un uomo e varie prospettive del suo lavoro, dove non sempre la giustizia e la legalità è attuata come noi ci aspettiamo.

In un mondo fatto di uomini imperfetti, solo pochi possono fare la differenza se lo vogliono.
Un lungo viaggio quello di Jonathan che desidera solo il meglio per la sua famiglia, per dare ai suoi figli il futuro che desiderano e che vuole insegnare loro l’integrità.
Un viaggio che lo porterà in un posto dal quale non se ne esce vivi o se si sopravvive, si cambia inesorabilmente.

Jonathan è da solo a Long Creek.
Solo difronte all’orrore della crudeltà sfrenata e gratuita.
Eppure non perde la sua umanità, nemmeno quando ne diventa vittima e si ritrova a mettersi in gioco, a sfidare un potere di terrore e violenza, e a non restarne succube.

Una penna giovane ma attenta quella di Christie Lacetti, che riesce a sviscerare la mente e l’animo, rappresentandone le sfumature, analizzandole e dando un giusto e significativo percorso di sviluppo; evidenziandone i difetti e pregi.

I suoi personaggi hanno vissuto esperienze drammatiche, indimenticabili, che li lasciano per sempre segnati, e ne influenzano in qualche modo le decisioni future, ma solo chi ha la forza d’animo e la volontà di uscire dall’inferno riesce a trovare la sua strada, facendo tesoro di esempi saggi come quello di Jonathan.

Che dirvi di più? Leggete il romanzo per tuffarvi in una storia dove niente è quello che sembra.

Alla prossima review!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.