Isolato di Giacomo Bonaglia

Giacomo Bonaglia, durante la quarantena causata dalla pandemia mondiale, trovandosi a trascorrere il tempo tra le quattro mura di casa, inizia a scoprire le proprie ombre e paure più nascoste. Si dedica alla scrittura e alla creazione di Valentino detto Vovo, il suo romanzo d’esordio intitolato Isolato.
Il primo lockdown è stato per tutti un momento difficile, per lui, invece, è stato una fonte d’ispirazione.

Materiale fornito dalla CE ai fini promozionali

Titolo: Isolato
Autore: Giacomo Bonaglia
Editore: BookRoad Editore
Data di Pubblicazione: 3 Giugno 2021
Genere: Novel
Pagine: 128
Prezzo:
Cartaceo 14,90€

Riuscirai a sopportare di rimanere solo con te stesso?

«Se c’è un gatto, lo deve trovare e deve almeno capire come cazzo ha fatto a entrare. Ma non riesce a staccare gli occhi dallo specchio. Il braccio gli fa male e gli torna in mente la domanda che gli ha fatto quella palla di luce nel buio. Cosa sei tu? Perché ci pensa ancora? Ha fatto tanti sogni del genere. Perché quello lo tormenta così? Lui cos’è?»

Edito da BookRoad Editore, è la storia di un ragazzo che, costretto al nulla e alla solitudine che riempiono le sue giornate, dovrà fare i conti con se stesso e con l’oblio della propria psiche, in una storia introspettiva densa di noir e malinconia.

Vovo, diciannove anni, vive con la madre invalida in un paesino lombardo. La sua vita scorre normalmente, tra amici, scuola, social e lavoretti serali per arrotondare.

Ma tutto cambia il 21 febbraio 2020, quando viene annunciato il primo caso italiano di Coronavirus. Pochi giorni dopo, nel tentativo di arginare il contagio, il Governo emana un decreto che impone per tutti i cittadini la quarantena presso la propria abitazione.

Così, Vovo si ritrova chiuso in casa, in una condizione di solitudine sempre più completa. La madre, contagiata dalla vicina, viene portata via, e Vovo, rimasto senza cellulare per un incidente, rimane senz’altra compagnia che se stesso.

Ma, presto, gli effetti dell’isolamento sulla psiche di Vovo iniziano ad assumere tratti inquietanti.

La casa, all’improvviso, diventa un luogo oscuro ed estraneo, teatro di eventi inspiegabili. Cos’è reale e cosa no? Costretto al nulla che riempie ora le sue giornate, Vovo dovrà fare i conti con le ombre della sua vita e le proprie paure più nascoste.

Giacomo Bonaglia vive a Pontevico, in provincia di Brescia, e ha da poco terminato il liceo artistico di Cremona. Attualmente studia all’università Bicocca, anche se la scrittura potrebbe non essere messa da parte.

Buona lettura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.