LOADING

Type to search

Il filo rosso del destino di Mia Another

Carissimi lettori in questi ultimi giorni di Marzo il blog partecipa al Review Tour del libro di Mia Another, che storia si nasconde dietro questo misterioso titolo de Il filo rosso del destino? Per scoprirlo basta leggere la recensione!

Copia digitale fornita dall’Autrice ai fini promozionali

Scheda Tecnica del Libro 📑📑📑

  • Titolo: Il filo rosso del destino
  • Autrice: Mia Another
  • Editore: Self Publishing
  • Genere: Romance
  • Prezzo:
    • e – Book 2,99€
    • Cartaceo 11,99€
    • Kindle Unlimited Gratis
  • Disponibilità: Amazon

Trama del Libro 📚 📚 📚

Secondo un’antica leggenda, ogni persona è legata alla propria anima gemella attraverso un invisibile filo rosso. Non importa dove e quando, se è giusto o sbagliato, se lo vogliano o no: esse sono destinate a incontrarsi. Quando Isabel è partita per Tokyo, si è portata dietro una valigia piena di determinazione e di fogli bianchi da riempire con i suoi disegni. Con le mani sporche di grafite e la testa fra i libri, ha iniziato a studiare arte in una delle accademie più prestigiose del mondo. Nello schematico caos della sua nuova routine da studentessa, non avrebbe mai immaginato di poter trovare l’amore. Ty è dolce, premuroso e passionale, un fidanzato modello. Sarebbe una follia rischiare di perderlo. Sarebbe una follia anche solo pensarlo. Sarebbe come squarciare la tela di un quadro perfetto. Ma se ci fosse qualcosa di tremendamente affascinante, dietro a quella tela? Ryuu porta con sé il buio e la calma di un lago ghiacciato. Nei suoi occhi neri c’è un abisso impenetrabile, è solitario, cupo, inflessibile, non sorride mai. Ma Ryuu possiede qualcosa che Isabel desidera ardentemente. Padroneggia un’arte antica che la ossessiona, che non la fa dormire la notte, che cerca di riprodurre nei suoi disegni e che risveglia il lato più intenso e oscuro della sua ispirazione.Quello che sta per fare è sbagliato, immorale, inaccettabile. È crudele. Tre persone, tre vite, tre fili rossi si intrecciano nella corda tesa del destino.

Recensione del Blog 🖋 📝 💻

Giappone.
Un’altro mondo per tradizioni, vita sociale, filosofia e tradizioni. Tanto lontano e incomprensibile da noi, ma allo stesso tempo ricco di fascino.
Il filo rosso del destino di Mia Another è tutto questo e molto di più.
Da un lato vuole raccontare il ritrovarsi di due persone legate dal filo rosso del destino, che unisce per sempre due innamorati, vita dopo vita, quelle che noi definiremmo anime gemelle.
Dall’altro l’autrice si propone di raccontarci attraverso un viaggio veloce – veloce perché il nostro viaggio è limitato al libro e in quelle pagine non può raccontare tutto ma darci degli accenni a questa cultura a volte così incomprensibile.

E i tre protagonisti della storia rappresentano tre modi di porsi nei confronti di questo nuovo mondo. Ty è il classico occidentale, che pur avendo per amico Ryuu forse non lo comprende fino in fondo, per lui le sue “abitudini” come dormire in un futòn giapponese invece che in un letto tradizionale o pregare nell’altare che è in ogni casa giapponese, sia quasi ridicolo. Lo fa perché è stupido? No, credo semplicemente perché l’autrice voglia renderlo come l’esempio tipico di quelle persone intelligentissime ma che non sanno aprirsi a qualcosa di diverso da quello che conoscono, definendolo bizzarro o sbagliato.
Ryuu invece vive tra due culture, ma è molto più legato a quella giapponese, non per comodo ma semplicemente è quella di cui comprendere la filosofia e il modo di comportarsi, di interagire con le persone, di mascherare il suo animo in guerra con sé stesso per dimostrare agli altri di non essere solo il figlio di suo padre o di sua madre ma semplicemente Ryuu.
Ed infine Isabel, una donna che ha lasciato tutto per studiare nell’unico posto dove sa che può esprimersi al meglio e imparare quello che desidera. Che è in bilico tra i due personaggi maschili, ciascuno di loro la fa stare per un aspetto del suo carattere… ma chi dei due la completa veramente?

Sicuramente una storia non facile da scrivere senza sbagliare. Quando si parla di altre culture si deve stare attenti, prima deve comprenderle l’autore o l’autrice e poi spiegarle semplicemente al lettore, in modo da affascinarlo per approfondire i temi trattati e a farsi anche un’idea personale invece di sparare sentenze solo per il sentito dire.
Un’impresa non facile, ma credo che Mia Another ci sia riuscita. Con molta delicatezza ha descritto l’arte dello SHIBARI-KINBAKU diffusa in Giappone, senza ridicolizzarla e farla diventare qualcosa di sporco o volgare o depravato, in quanto la mentalità occidentale – proprio per mancanza di informazione – l’identificherebbe ovviamente con il bondage ( che è un’altra cosa) o le pratiche sadomase.

E la leggende del filo rosso del destino? Vi assicuro che è vera! Pensavate che fosse solo un escamotage usato per giustificare la storia tra Ty, Isabel e Ryuu? Non è così.
La capacità dell’autrice di intrecciare la realtà con una storia inventata, rende quella storia più vera e soprattuto più di facile comprensione per il lettore, mai finta e soprattutto più riscontrabile nella vita reale e quindi più piacevole e apprezzabile la lettura stessa.
Sicuramente una storia piacevole, con tanti spunti di riflessione e un meraviglioso viaggio nelle tradizioni del Giappone. Domanda, domandina all’autrice… Mia scusami ma c’è un seguito? Vorrei sapere qualcosina in più di quel personaggio… non dico il nome … ma proprio quello!
Buona lettura a tutti!

4 SUSSURRI DELLE MUSE

Se l’articolo ti è piaciuto sostieni il blog Iscrivendoti alla newsletter ed essere informato per ogni nuova pubblicazione o seguilo in tutti i suoi canali social! Ti aspetto.

Tags:

2 Comments

  1. La testa fra i libri 29 Marzo 2019

    Wooow che bella recensione!

    Rispondi
    1. Luisa Distefano 29 Marzo 2019

      Spero ti piaccia il libro. Se lo leggi fammi sapere cosa ne pensi.

      Rispondi

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.