I discendenti degli Eterei di Filippo & Francesco Canesi

Carissimi amici e lettori, si riprende dopo la pausa pasquale con una scottante recensione. Che cosa ne penso del romanzo fantasy I discendenti degli Eterei – Il Saban dei metalli di Filippo e Francesco Canesi? Per scoprirlo basta leggere la mia recensione. Buona lettura!

Copia cartacea fornita dalla CE ai fini promozionali

Quando gli Eterei della Prima Cerchia decidono di allontanarsi dall’essere umano per tornare alle nuvole da cui provengono, non tutti sono d’accordo: alcuni di loro restano per amore dell’uomo, formando famiglie mezzosangue e fondando la Seconda Cerchia; altri restano per amore del potere, formando un governo ombra e controllando il sistema politico dell’Alleanza delle Terre Note.
Questi ultimi fondano la Terza Cerchia e, chi li conosce, li chiama Grigi.
Come i loro fratelli, essi sono capaci di leggere e controllare la mente degli uomini e la manipolano al fine di creare una sterile e perfetta armonia sociale, nella quale nessun individuo ha la possibilità di pensare liberamente.
Kaila, l’ultima Mezzosangue figlia degli Eterei, è ormai consapevole che solo lei può opporsi al controllo che i Grigi hanno sul pensiero degli uomini ma, per riuscire a fermarli, dovrà abbandonare tutto ciò che aveva imparato ad amare.
Scoprirà che soltanto ripudiando il proprio destino e conoscendo personalmente la morte potrà raggiungere la libertà.

Chi sono gli eterei? Perché combattono o proteggo i gli uomini? 
In questo clima bellico gli uomini hanno una possibilità di liberarsi dal dominio mentale degli eterei e vivere liberi?Questo e molto altro sono raccontate nelle avventure di Kaila e dei suoi alleati. 

Da quelle nuvole spesse, che si tingono di rosa e di giallo quando il sole le accarezza, veniamo noi Eterei. Possiamo sembrare superiori, possiamo sembrare divini, ma non lasciarti ingannare: siamo solo uomini, umani come te.

In questo primo volume conosciamo i personaggi principali della storia, e seguiamo le loro prime missioni in cui dopo un allenamento affrettato e interrotto per forza maggiori, Kaila e Hemon devono imparare a gestirli e usarli al meglio. Non devono essere sopraffatti da loro e devono anche comprendere di chi fidarsi e come gestire il la posizione che occupano all’interno della congrega che si è riunita attorno a loro.

Gli autori, dopo un prologo iniziale, in cui ci raccontano il passato degli eterei e degli esseri umani, del modo in cui sono nate la seconda e la terza generazione e informarci sulla situazione attuale tra le varie fazioni, ci catapultano direttamente al clou della storia, ai momenti cruciali in cui i nostri eroi devono agire, prendere decisioni efficaci e rapide e dimostrare il loro valore.

I tempi dell’ingenuità e della prudenza sono finiti, è tempo di prendere coscienza dei propri poteri e sfruttarli, di mettere in campo gli insegnamenti dei maestri e superare le loro aspettative.

Il percorso non sarà semplice e gli ostacoli, così come i tradimenti possono manifestarsi nel momento meno adatto, ma vanno affrontati per crescere e apprendere e scegliere chi si vuole essere.

Una storia che rende il genere fantasy appassionato e più vicino al lettore, di immediato accesso con tutte le informazioni già rese disponibili sin dalle prime pagine, senza maschere e filtri.

Il lettore riesce ad apprendere così il passato, la leggenda e il mito, ma senza perdersi.
Vive il presente, la storia con trepida attesa di scoprire i personaggi e le loro abilità, così come lo fanno loro stessi, quasi vivendo l’avventura insieme. 

Eroi e lettori procedono lungo la stessa via, quasi sostenendosi e confidandosi, per creare quell’empatia necessaria per rendere una storia indimenticabile, per abbattere i confini tra la realtà e la finzione, per rendere il lettore il vero protagonista.

Tanti i sentimenti che nasceranno e moriranno, ma che comunque sono ben calibrati senza mai sembrare inopportuni, o messi a caso per creare suspense, tutt’altro si mostrano necessari per rendere ogni personaggio reale, rivelando le sue sfumature caratteriali e dimostrando che gli eroi possono provare paura, insicurezza e sconforto e non solo sempre e solo coraggio e determinazione.

Una saga che inizia con il botto, che trasporta in un viaggio lontano ma assai vicino, senza chiedere al lettore di immaginare luoghi obsoleti e astratti, ma semplicemente uomini con capacità straordinarie che si possono incontrare ogni giorni nella nostra quotidianità. Vi ricorda qualcosa?

Quindi non ci resta che chiederci come continuerà questa meravigliosa avventura. E attendere la prossima avventura dei discendenti degli Eterei.

Sostieni il blog! ⬇️⬇️⬇️

Alla prossima review!

Si ringrazia la Casa Editrice Leone Editore per l’invio della copia cartacea omaggio de Il Conde di Joseph Conrad.

Alla prossima review!

Si ringrazia BookRoad Editore per l’invio della copia cartacea omaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.