Estratto #3 Dane e Brianna di Luisa Distefano

In questa prima domenica d’Agosto, il mio consiglio fibroso è il mio romanzo Dane e Brianna, secondo volume della serie Anime Gemelle. Tante le scelte che dovranno affrontare Dane e Brianna, il premio? Trovare l’amore e la propria anima gemella.

Brianna, Dane, Jules, Evan e Zoe.
Cinque persone. Cinque storie.
Scelte difficili e dolorosi compromessi sono i protagonisti del loro passato. L’affetto e l’amore a tenerli uniti di fronte a ogni difficoltà, a renderli una famiglia normale ma diversa, ironica e strampalata, capricciosa, unica e speciale, dove trovare sempre rifugio e amore.
Il destino mette a dura Brianna, costringendola a tornare nella sua città natale per occuparsi degli affari di famiglia.
Brian sarà lì ad aspettarla, per amarla ancora, per svelare i segreti che li hanno allontanati, per iniziare insieme una nuova vita.
Un nemico però l’attende nell’ombra, assetato di vendetta e pronto a distruggere per l’ennesima volta la sua felicità.
Il destino attende anche Dane.
Stanco dalle mancanze di Evan, delle sue false promesse e delle sue continue bugie, Dane farà una scelta improvvisa, scegliendo una nuova vita lontano da lui.
E Jake che ruolo avrà nelle loro vite?
Che ne sarà della loro famiglia?
L’amore che li ha resi una famiglia svanirà o li unirà ancora?

«Calmati, tesoro mio. Va tutto bene. Ti proteggo io. C’è la mamma con te.» Mamma. Lei era la mamma del bambino che portava in grembo. Non la zia, come aveva creduto in quei mesi.
Lacrime di gioia e delusione le rigarono il volto, mentre continuava la lettura dei referti clinici, mordendosi le labbra per non urlare. «Non sto sognando. È tutto vero. Assurdo!» Più leggeva e più si sentiva tradita. La sorella maggiore l’aveva raggirata e manovrata, non una ma ben due volte: la prima portandole via l’uomo che amava e facendosi sposare con l’inganno; la seconda convincendola a portare a termine una gravidanza al suo posto, come madre surrogato per suo figlio. Era tutta una bugia.
«Sarò madre. No, sono già madre. Sono madre.» mormorò più volte quelle parole per imprimerle a fuoco nel cuore.

Sostieni il blog! ⬇️⬇️⬇️

Buona lettura!

Lasciatemi una recensione!

Leave a comment…

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.