LOADING

Type to search

E come il vento di Davide Rondoni

Carissimi lettori ben ritrovati. Che ne dite se oggi parliamo delle recenti uscite in libreria? La prima segnalazione del giorno è dedicata a Fazi Editore, che non smette mai di stupirci… ci sarà riuscita anche ora?

Materiale fornito dalla CE ai fini promozionali

Scheda Tecnicadel libro 📑 📑 📑

  • Titolo: E come il vento
  • Autore: Davide Rondoni
  • Editore: Fazi Editore
  • Collana: Le strade
  • Data di Pubblicazione: 31 Gennaio 2019
  • Pagine 166
  • Prezzo:
  • e – Book 8,99€
  • Cartaceo 15,00€
  • Disponibilità: Fazi Editore / Amazon & iTunes

Trama del Libro 📚 📚 📚

Un poeta attraversa l’Italia e L’infinito di Leopardi a duecento anni dalla sua scrittura. Una poesia-magnete. Un viaggio nel presente con questo infinito tra i denti e nel cuore. Perché certe opere del genio umano non si possono banalmente “capire”, ma superano ogni tentativo di definizione, si devono piuttosto con-prendere, portare con sé e sempre occorre lasciarsi interrogare, stupire, guidare.
Ancora ci fissa negli occhi il ragazzo di Recanati che mormorava “infinito”. Se in Natura tutto è finito, perché l’anima si addolora per il venire meno di ciò che ama e le dà piacere? Cosa – o chi – spinge l’uomo, negli affetti, nelle relazioni, nelle azioni e nei pensieri quotidiani, a non abbandonarsi a una finitudine che accetta ma che al tempo stesso «aborre»? L’infinito è davvero soltanto un frutto della nostra illusione? O lo si può sperimentare? Alla luce della grande letteratura e della vita, accettando anche la sfida con le teorie matematiche di studiosi come Pavel Florenskij, Georg Cantor e Paolo Zellini, e in dialogo con filosofi, critici e poeti di ieri e oggi, Davide Rondoni scopre significati nuovi, e trova in questi versi una potente e meravigliosa bussola per vivere il presente, le sue contraddizioni, i suoi incanti. Un’interpretazione nuova, viva, per abitare non altrove dalla poesia.

«Il ragazzo che mormora “infinito” mi fissa
mentre viaggio in qualche parte sperduta d’Italia
o del mondo. Sai cos’è vivere con l’infinito addosso?
Viaggia, viaggia pure, sembra dirmi.

Ama, soffri, scrivi, abbraccia le cose della vita.
E cerca l’infinito. Sii il suo lupo, il suo mendicante.
Poi mi deposita questa poesia tremante

come una rondine chiusa nel palmo,
un carbone ardente o un cristallo di kryptonite».

Davive Rondoni.

Nasce a Forlì nel 1964. Poeta e scrittore, ha pubblicato diversi volumi di poesia con i quali ha vinto alcuni tra i maggiori premi.
È tradotto in vari paesi del mondo, collabora a programmi di poesia in radio e tv e come editorialista per alcuni quotidiani.
Ha fondato il Centro di poesia contemporanea dell’Università di Bologna e la rivista «clanDestino».

Tags:
Previous Article
Next Article

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Up