BelGrave – Dall’altra parte di Floriana D’Amico

Torna per la Collana Darklove (Pubme), l’imperdibile sequel di un Bestseller che ha incuriosito e affascinato migliaia di lettori e che ci catapulta nuovamente in un posto che sa rimescolarti dentro, che ti costringe a confrontarti con ogni parte di te, fino a capire che forse, per essere felici, basta accettarsi, basta amarsi, con tutte le nostre bellissime imperfezioni. Noi stiamo per dare una seconda possibilità alla nostra principessa ribelle e voi, siete pronti a tornare a BelGrave?

Noi siamo le scelte che facciamo, noi siamo gli errori che commettiamo e tutto questo non possiamo semplicemente ignorarlo. Torna per la collana Darklove, una storia che non è solo amore, non nel senso stretto del termine, almeno. BelGrave è molto di più. Un romanzo che si premura di essere un vero e proprio spaccato di vita, con tutte le sue imperfezioni e conseguenze. Accettare tutte le parti noi, soprattutto quelle peggiori, è questo quello che conta davvero, solo per poter essere – un giorno – davvero felici.

“Sarebbe tornata a BelGrave e quello non era altro che l’inizio.”
Quando Sandra Lomax chiederà a Nina di sostituirla per un anno a BelGrave, le fondamenta sui cui la
ragazza ha costruito la sua nuova vita, le tremeranno sotto i piedi.

Con un anello al dito, un lavoro nellaOmicidi di NY e un futuro già scritto davanti a sé, Nina non avrebbe davvero nessun motivo per accettare, se solo il suo cuore non avesse fatto un unico ed impercettibile colpo sordo a quella inaspettata possibilità.

Rimettere piede nell’unico posto che avrebbe dovuto dimenticare e tornare dall’unico uomo che l’ha lasciata
andare, rischierebbe di mettere in discussione ogni cosa, ma il suo senso di giustizia sembra suggerire a
quello stesso cuore un’unica direzione.

Del resto, ora è una donna molto diversa dalla ragazzina ribelle e insolente in attesa di un verdetto, che ha imparato dai propri errori e che ha deciso di cambiare. Ma se sei anni non fossero bastati a cancellare il suo passato con il Sergente Nathan Wayne? E se dietro le sbarre ci fosse qualcuno da salvare che le ricorda la parte peggiore di sé?

Forse, la Nina del presente non può semplicemente scappare dalla Nina del passato.

Forse, accettarlo, è il primo passo per sentirsi finalmente completi. Sì, ma a quale prezzo?

Buona lettura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.