Aria di novità di Carmen Korn

Dopo Figlie di una nuova era ed È tempo di ricominciare, la trilogia di Carmen Korn trova in questo volume la sua commovente conclusione. Grazie alla disponibilità di Fazi Editore, con immenso piacere riesco a parlarvi di questo libro conclusivo che chiude la trilogia e le storie di Henny, Käthe, Ida e Lina ma che ci fa innamorare di tanti altri personaggi che abbiamo conosciuto nel secondo titolo e altri che arrivano in Aria di novità.

I libri di Carmen Korn su Amazon
Copia digitale fornita dalla CE ai fini promozionali

Titolo: Aria di novità
Autrice: Carmen Korn
Editore: Fazi Editore
Data di Pubblicazione: 2 Marzo 2020
Collana: Le Strade
Pagine: 427
Genere: Narrativa
Prezzo:
e – Book 9,99€ / Cartaceo 20,00€
Disponibilità: Fazi Editore / iTunes & Amazon

È il 1970 e Henny, che ha «l’età del secolo» ed è concentrata sui preparativi per il suo settantesimo compleanno, chiede divertita all’amica di sempre: «Hai mai tradito tuo marito?».
Guardarsi allo specchio è più difficile, ma dentro si sente ancora una ragazzina; perché cos’è il tempo, in fin dei conti? A festeggiare con lei, insieme alle immancabili amiche, al marito e ai figli, ci sarà una nuova generazione appena entrata nell’età adulta: Katja, una fotografa che decide di mettere in secondo piano la sua vita per documentare con le immagini quel che accade nei focolai di guerra sparsi per il mondo; Florentine, modella di fama internazionale tornata a sorpresa ad Amburgo con una notizia che lascerà parenti e amici a bocca aperta; e poi Ruth, giornalista e militante, che fatica a liberarsi dalla travagliata relazione con un uomo violento pericolosamente vicino alle frange più estreme.
Fra le tre giovani donne si ricrea lo stretto sodalizio che ha unito le loro madri e nonne e, con grande felicità di Henny, la generazione successiva alla sua porta avanti la tradizione: condivide felicità e sfortune, i momenti insignificanti e quelli importanti.
A fare da sfondo, le grandi vicende politiche e sociali degli anni Settanta e Ottanta: la Germania divisa, la guerra in Vietnam, il terrorismo, l’immigrazione; e poi gli scandali della Casa Bianca visti dall’Europa, lo scioglimento del blocco orientale e infine l’evento risolutore per eccellenza: il crollo del Muro nel 1989.
Ma prima che la storia intervenga ad abbattere questa barriera, chiudendo un’epoca e aprendone una nuova, le vite delle protagoniste subiranno diversi scossoni.

È emozionante tornare a parlare dell’autrice Carmen Korn e dei suoi libri, anche se lo faccio con una nota di nostalgia dovendo dire addio a queste quattro meravigliose donne Henny, Käthe, Ida e Lina, le cui storie mi hanno appassionato, emozionato, commosso e divertito, lasciando sensazioni di familiarità e amicizia con loro, con i mariti, i figli e i nipoti.
Con il suo impeccabile, semplice e ad effetto modo di scrivere Carmen Korn racconta gli ultimi trent’anni del 1900. Il suo modo di narrare è fluido e lineare, senza paroloni o ricercatezze che distoglierebbero il lettore dalla storia e dalla vivacità che l’autrice riesce a dare nel testo.
Anche la narrazione di eventi storici importanti e determinanti, vengono narrati nella loro semplicità e descritti tramite il riscontro che hanno nei personaggi, che a loro volta, in base all’età li accettano, li comprendono o li rifiutano in maniera naturale e realistica.

Come per gli altri titoli, il POV si alterna in terza persona da un personaggio ad un altro, dando spazio al protagonista della scena narrata.
L’autrice riesce ancora una volta a parlarci dei personaggi, delle loro emozioni, e dei loro caratteri tramite le loro azioni: il carattere pacato di Henny che affronta con placida calma e lucidità ogni notizia, senza scomporsi ma reagendo con coraggio e offrendo una mano agli altri, pensando poi a sé stessa; oppure l’allegra spensieratezza di Käthe mentre saltella per strada a settant’anni come faceva a quindici.
Sebbene il tempo sia passato e le avventure da affrontare siano state tante, queste quattro donne, amiche e sorelle sono sempre insieme, continuando ad essere quella famiglia che è nata insieme alla loro amicizia.

I figli e i nipoti hanno imparato a volersi bene, ad accettarsi a ricreare quel legame così profondo nelle mamme, e a continuare ad alimentare con costanza quel legame di amore sincero che va oltre le distanze, le ideologie politiche o le inclinazione sessuali, dove non c’è discriminazione, non c’è rancore, ma solo affetto e sostegno.

Henny, Käthe, Ida e Lina raccontano un secolo di storia, un secolo di storia della Germania, ma soprattutto un secolo di storia delle donne, di rinunce e conquiste, di traguardi immaginabili, di delusioni, di paura, di speranze. Interpretando tutti i ruoli importanti nella vita di ciascuna di noi: figlia, donna, sorella, amica, moglie, madre, cognata, nonna e bisnonna, per poi lasciare spazio ai ricordi e alle vite di nuove protagoniste, che a loro volte saranno figlie della loro era e costruiranno le basi per una nuova generazione, a cui passeranno il testimone per continuare il ciclo della vita.

Ormai avrete compreso quanto io abbia adorato la trilogia di Carmen Korn e con quanta nostalgia ho letto le ultime pagine, dovendo salutare i personaggi che ho tanto amato e che a distanza di tempo, non ho mai dimenticato.
Pochi sono i libri che ho nel cuore, soprattuto i romanzi che sono difficili da scrivere, non per la mancanza di storie, ma per la mancanza di emozioni che riescono a trasmettere e di personaggi che riescono a prendere vita.
L’autrice invece riesce non solo a presentarci tante storie con altrettanti personaggi che riescono a seguire un unico filo conduttore, a parlare di un periodo storico difficile con estrema semplicità raccomandandoci di non dimenticare le difficoltà dei nostri antenati e delle loro lotte giornaliere per regalarci i privilegi e il benessere del nostro secolo; invitandoci a non essere egoisti in un era in cui l’egoismo fa da padrone e nessuno è in grado di fare dei compromessi per il bene di tutti; e cercando di farci comprendere che senza l’amore e il sostegno della famiglia siamo soli e indifesi ad affrontare la vita, che per irta possa essere, può invece donarci tutta la felicità che desideriamo.
Aria di novità è una storia d’amore e di famiglia per tutti. Un romanzo che conclude una saga lasciando un’emozione profonda e speranza nei sentimenti, quelli veri e sinceri, che ormai sembrano un’oasi nel deserto, ma che sono il vero motore della vita stessa.

Hai letto anche tu la trilogia di Carmen Korn? Fammi sapere cosa ne pensi.
Ti aspetto alla prossima recensione!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.