LOADING

Type to search

Anima d’inchiostro di Cristian Segnalini

Share

Iniziamo questa settimana alla grande con un Review Tour e ringrazio il blog Sognare Leggi e Sogna per avermi fatto partecipare e aver portato alla mia attenzione questa silloge di poesie. Volete sapere cosa ne penso? Allora procediamo spediti fino alla recensione!

Prodotto fornito dalla CE ai fini promozionali

Scheda Tecnica del Libro 📑 📑 📑

  • Titolo: Anima d’inchiostro
  • Autore: Cristian Segnalini
  • Editore: WriterEditor
  • Genere: Poesie
  • Data di Pubblicazione: Novembre 2018
  • Prezzo:
  • e – Book 4,36€
  • Cartaceo 15,00€
  • Disponibilità: Amazon

Trama del Libro 📚 📚 📚

Anima d’inchiostro è una silloge di poesie che racchiude in se il concetto di poesia moderna. Ognuna di esse nasconde una storia, un racconto, un vissuto emozionale dell’artista.
In questa raccolta l’autore ha voluto ” liberarsi ” della proprio corazza che ognuno di noi ogni giorno si cuce addosso e dare finalmente libero sfogo a ciò che può nascondere, oltre quella maschera e che solamente in pochi vogliono o riescono a vedere.

Prima della recensione vi faccio leggere una poesia… quella che mi ha colpito o in cui mi rispecchio di più…

“ Tutto mi parla di te 
Quando per la prima volta Ho posato i miei occhi su di te
Ho scoperto tutto il mio mondo.
E non ho potuto far altro che Innamorarmi ogni giorno di te.
Ho posato i miei occhi su di te
Ho scoperto tutto il mio mondo.
E non ho potuto far altro che
Innamorarmi ogni giorno di te.
Al di là di tutti i sogni e le aspettative infrante
Sono stato ogni giorno perso ed incantato
Nella tua bellissima voce.
I tuoi occhi ogni giorno mi parlavano
Di una donna forte e ferita.
Cercami quando sarai in un mare di lacrime
Cercami quando la tempesta
Sarà così dura da buttarti a terra
Ed io correrò a salvarti
Perché tu hai salvato me
Nel mio momento peggiore di vita.
Lascia che io faccia un passo verso di te
Lascia che ti senta tra le mie mani
Lascia che attraversi questa linea e ti mostri dove porta.
C’è dell’oscurità dentro di me
che so che entrambi potremmo goderne
E che urla dall’interno per esser liberata.

Recensione del Blog 📝 🖋 💻

E ora arriva la parte più difficile. La recensione! Amata e odiata dagli autori… ma a volte indispensabile anche per farsi conoscere e per conoscere i propri scritti.
Scommetto che avete paura. Lo so! Oggi sono in fase cattivella. 🤭🤭🤭

Come tante volte ho ripetuto e continuo a farlo scrivere non è semplice, e scrivere poesie non significa mettere mettere parole in rima. Ci si deve addentare nel proprio animo e riuscire con poche parole, dirette, semplici e a volte dal significato ambiguo concentrare l’emozione e tirarla fuori, mostrandola al lettore nella sua complessa immensità.

Ho riletto Anima d’inchiostro diverse volte, in quanto al termina della prima lettura ero rimasta un pò confusa e avevo sensazioni contrastanti su cosa mi avesse lasciato. Per prima cosa ho pensato che l’autore volesse sfogarsi, lasciare andare nell’inchiostro il proprio dolore e la propria delusione e liberarsene per rinascere.
Però quando non ho trovato delle poesie “felici”, nel senso in cui si percepiva una certa serenità e rinascita da parte dell’autore…ho compreso che dovevo rileggere le poesie e avere un diverso approccio alla comprensione.
L’autore immortala i suoi sentimenti. Da libero sfogo al dolore, urlandolo nelle sue parole, affollando i pensieri, scrivendo senza freni, a volte anche contraddicendosi tra una poesia e l’altra. È un fiume in piena che esonda, rompe gli argini e si disperde nei terrei circostanti.
In questo svuotarsi non c’è e non deve esserci una coerenza logica… avete mai visto una persona che soffre e si sfoga raccontando i suoi ricordi che abbia fatto una descrizione logica degli eventi? No. E nemmeno in queste poesie può esserci. C’è invece la necessità di confrontarsi con tutte queste emozioni, accettarle e poi lasciarle andare. Venirci a patti e comprendere che la sofferenza è inevitabile, fa crescere e impedisce di fare nuovamente degli errori, ma che comunque sarà sempre dietro l’angolo pronta a sopraffarci, sta a noi a non aver paura di affrontarla.
Ma il messaggio che a mio avviso vuole darci l’autore è quello di non tenersi tutto chiuso dentro… ma di liberarsi nel modo più consono alla propria indole. E una volta voltare pagina e lasciare che il dolore sia un ricordo al quale fare riferimento non per riprovarlo ma per evitare che accada.

Vorrei capire perché l’autore non abbia dato alle poesie un titolo – a parte quella che vi ho citato prima – ma dei numeri.
Per il resto se vi piacciono le poesie, vi consiglio di dare una possibilità a questa raccolta.

3 SUSSURRI DELLE MUSE

Calendario Review Tour 🗓 📆

  • 25 feb I Sussurri delle Muse 
  • 26 feb Sognare Leggi e Sogna & Different Magazine
  • 27 feb libri.icrewplay.com 
  • 28 feb Babele letteraria & Il Giornale del Libro
  • 1 mar  Coccole tra i libri 
  • 2 mar  The Book Of Writer & Carta E Penna, Libera_mente
Tags:

You Might also Like

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.