Volpe di Alice D’Arrigo

La seconda uscita di Baldini +  Castoldi nonchè lettura estiva, di cui prossimamente leggerete anche la recensione è Volpe di Alice D’arrigo. Titolo particolare non trovate? Andiamo a scoprirne i dettagli.

  • Titolo: Volpe
  • Autore: Alice D’Arrigo
  • Editore: Baldini +  Castoldi
  • Collana: +Più
  • Pagine: 400
  • Prezzo:
    • e – Book 6,99 €
    • Cartaceo 8,50 € – 15,00 € dipende dallo store
  • Disponibilità:

Mi gira la testa mentre ripenso a poco fa. Io e Markus Anderson ci siamo baciati. Ma in quale universo è realizzabile una cosa del genere? Non nel mio. Non nel suo.

Lei ha sedici anni, è un’anima schiva e solitaria e ha i capelli rosso fuoco: per questo, a scuola, tutti la chiamano Volpe. Lui è Markus, il più bello e carismatico della classe, quello che eccelle negli sport, pieno di ragazze, sempre al centro dell’attenzione. Lei vive in una fattoria, lui in una villa
degna di un vip. Lei ama la musica country pop di Taylor Swift, lui il rock.

Volpe e Markus sembrano davvero il giorno e la notte. Eppure, all’improvviso tutto cambia: a scuola arrivano Abby e il professor Johnson e per Volpe
inizia una vita nuova; per la prima volta sarà costretta a mettersi in gioco e a fare i conti con la sua passione segreta per la musica, mentre il suo universo e quello di Markus entreranno in rotta di collisione. Faranno scintille? Tra amicizie complici, feste musicali, rivalità e rimescolii del cuore, Volpe scoprirà l’importanza di essere se stessa e di far parlare la voce dell’anima, a qualunque costo. E finalmente nascondersi non sarà più necessario.

Alice D’Arrigo (Monza, 1995) è laureata in Lingue e Letterature straniere e attualmente frequenta la magistrale in Lingue e Letterature Europee ed Extraeuropee all’Università degli Studi di Milano. Dopo la scrittura, le sue più grandi passioni sono la musica e le serie televisive. Questo è il suo
primo romanzo, scritto quando aveva sedici anni.

«Mi chiamo Jennifer Black e ho sedici anni, ma tutti mi chiamano Volpe. Questo per via dei miei capelli, che non sono rossi o ramati, ma arancioni. Credo però che mi chiamino così anche per altri motivi. Sono solitaria, silenziosa, non agisco in branco. In realtà Volpe mi piace come soprannome, anche se di solito chi lo usa mira a offendermi. E lo usano in molti.» 

Vi piace? Buona lettura!

You may also like...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.