Schindler list

27 Gennaio, il Giorno della Memoria per commemorare le vittime dell’Olocausto.
Ma non è solo questo.

Non basta un giorno l’anno per ricordare l’odio ingiustificato, lo sterminio di un popolo, la pazzia e la rabbia quasi giustificate dei nazisti nell’essere dei criminali, il piacere di uccidere e infliggere torture e dolore…non basta un giorno, né un secolo, né un millennio….nemmeno l’eternità.

Affrontare questo argomento è difficile e nel mio piccolo oggi lo faccio ma parlando di un alto aspetto.
Dietro tanto schifo, c’erano degli esseri umani che hanno sofferto l’inimmaginabile e l’indescrivibile, e persone che hanno provato a salvarli, com’era giusto fare.

Le persone buone esistono, peccato che si possano contare sulle dita di una mano… e il film che vi invito a guardare oggi “Schindler’s List” – tratto dall’omonimo romanzo di Thomas Keneally – racconta la storia di un industriale tedesco che osò sfidare il sistema nazista, pur essendo un membro del Partito Nazista, e durante la seconda guerra mondiale riuscì a salvare 1.100 ebrei.

Sembrano pochi rispetto a quanti furono deportati nei campi di concentramento, ma se ci fossero stati tanti uomini come lui forse oggi avremmo un numero più elevato di vite salvate.

È un film forte, drammatico, storico, con forti contrasti ma che ti colpisce dritto al cuore.
Lo spettatore si ritrova immerso nella storia e la vive, partecipando al dolore di un popolo innocente che ha subito stoicamente un destino crudele.

Perché guardarlo?
Potrei rispondere perché è appassionante e ci permette di conoscere un aspetto della nostra storia sotto un altro punto di vista che non siano i documenti storici.

Invece la mia risposta è la seguente:
Guardate questo film, aprendo il vostro cuore ad un dolore che non abbiamo vissuto ma che aleggia costantemente nella nostra storia, per non dimenticare chi ha sofferto e nemmeno chi è riuscito a sopravvivere grazie all’altruismo di pochi.
Ne vale la pena.

Non è necessario un voto, è un film magnifico e sono molto curiosa di leggere il libro.

I Sussurri delle Muse – Blog.

 

You may also like...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.