Le guide del tramonto di Arthur C. Clarke

Oggi si aggiunge al Team del Blog I Sussurri delle Muse, Phobos Giuliano che recensirà libri, films e Serie Tv. Ecco la sua prima recensione.

Buona lettura.

 

 

 

 

 

  • Autore: Arthur C. Clarke
  • Editore: Mondadori
  • Data di Pubblicazione: 30 Agosto 2016
  • Collana: Oscar. I grandi della fantascienza
  • Genere: Fantascienza
  • Formati e prezzi:
    • E – book: 6,99 €
    • Cartaceo: 11,47 €
  • Disponibilità: Amazon e Mondadori Store

 

 

 

 

 

Fine del XX secolo: una razza aliena giunge sulla Terra.

Gigantesche astronavi occupano i cieli del pianeta ma i Superni – così gli uomini chiamano i misteriosi visitatori che per decenni non si mostrano e limitano quanto più possibile i contatti – non hanno intenti bellicosi. Usano i loro straordinari poteri non per conquistare il nostro mondo, ma per imporre la fine di ogni ostilità. Tutte le risorse precedentemente destinate agli armamenti vengono così dirottate verso il progresso e inizia una vera Età dell’Oro.

Un lungo periodo di pace e prosperità durante il quale però i Superni non consentono viaggi ed esplorazioni spaziali: “Le stelle non sono per l’uomo” avvertono. Solo Jan Rodricks, inquieto astrofisico, continua a chiedersi cosa ci sia oltre l’atmosfera e cerca un modo per aggirare il divieto.

In tutta la narrazione fantascientifica di Arthur C. Clarke il tema di fondo è l’avventura della razza umana fra i misteriosi fondali dell’universo, l’enigma del nostro destino fra gli astri. Nelle “Guide del tramonto”, pubblicato originariamente nel 1953, particolarmente intensa e struggente risuona la nota metafisica, personificata da queste misteriose figure dall’aspetto di demoni giunte sulla Terra con un progetto più alto per l’umanità che non la mera sopravvivenza.

 

 

 

 

 

 

Il libro da me letto, “Le guide del Tramonto” è un classico della fantascienza, di quelli che arricchiscono i cultori del genere in quanto è la base di tante altre storie più contemporanee, quali ad esempio V-Visitors, celebre telefilm anni 80.

La fluidità e la semplicità del testo, fa viaggiare velocemente verso l’epilogo senza intoppi o artefici che magari costringono ad una seconda rilettura di alcune pagine.

La storia, perlopiù ha pochi colpi di scena, le tre fasi in cui è stato suddiviso lasciano al lettore poca immaginazione; non troverete indizi o trame parallele per pervenire prima alla conclusione. Senza poi addentrarmi nello specifico è avulso da azione e presenta pochi alienismi, ovvero luoghi o indicazioni aliene. Chi ama il genere alla star trek, o alla star wars o anche il genere poliziesco alla blade runner, avrà davvero poco da masticare.

Va menzionato anche che colpisce su alcuni ideali religiosi di cui, per non rilasciare spoiler, non menziono lo specifico. Però può infastidire il credente, anche se il tutto va sempre interpretato come finzione e l’autore è ben lungi da impartire moralità culturali se non il classico odio per la guerra.

In conclusione è una lettura che consiglierei al neofita e per chi vuole pregiarsi di leggere tutti i classici della fantascienza.

 

I Sussurri delle Muse per Le guide del tramonto sono … 3

 

 

 

You may also like...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.