Anime Gemelle: Marcus & Jules

Oggi continuo a parlarvi del mio romanzo Anime Gemelle: Marcus & Jules  ma non lo faccio io personalmente, vi metto le recensioni ottenute fino ad ora dalle blogger che l’hanno letto e dai lettori che sono stati così gentili da lasciarne una.

Se siete interessati a leggerlo anche voi, vi ricordo che è disponibile su Amazon.

 

Jules: una donna forte e determinata, un chirurgo, ma anche moglie devota e madre amorevole. Un passato difficile l’ha fatta crescere in fretta, dandole e togliendole tanto, fino ad oggi quando la sua vita appare “perfetta”.
Marcus: un uomo brillante e sincero, ma ferito dagli affetti e tradito dalla donna che ama.
Evan: un uomo coraggioso, che vive la sua omosessualità nel silenzio e nella paura dei pregiudizi per proteggere la figlia Zoe.
Cosa accomuna queste tre persone?
Che cosa accadrà quando il presente li metterà per l’ennesima volta di fronte ad una scelta difficile?
E il passato, con i suoi segreti, tornerà a bussare alla porta di ognuno di loro chiedendone la resa dei conti?
Quali aspetti delle loro personalità emergeranno per mantenere intatti gli equilibri esistenti e a quali compromessi dovranno sottostare per essere davvero “felici”?

ROMANCE NON- STOP a cura di Franca Poli

“Anime Gemelle” è un libro particolare, un po’ diverso dai soliti rosa, e proprio per questo mi è piaciuto. In alcun punti mi sono commossa, sebbene i momenti di allegria non manchino.
In questo romanzo non ci sono personaggi principali e secondari, ma tutti sono protagonisti a modo loro. Non c’è nemmeno una sola storia d’amore, ma se ne intrecciano diverse di varia tipologia. È grazie a questi intrecci amorosi, di amicizia e familiari che ci si ritrova letteralmente catturati dalla storia, incollati alle pagine per sapere cosa succede alle varie persone coinvolte, per scoprire se i segreti che ognuno di loro nasconde verranno a galla. C’è il lieto fine, certo, ma questo arriva dopo varie vicissitudini, non senza essere passati attraverso la sofferenza prima, la gioia poi.
Marcus e Jules con il loro incontro daranno il via a tutto. Assieme a loro troviamo Evan con la figlia Zoe, Dane, Brianna… e a un certo punto si inseriscono nel racconto anche Jake con il padre Jared. L’autrice è stata molto brava nel descrivere le caratteristiche di ciascun protagonista. Leggendo il libro si riesce a percepire i pregi, difetti, le fragilità di alcuni e la determinazione di altri. Li ho amati tutti, ma la mia preferita è Jules: una donna forte e determinata che ha scelto di aiutare il cognato Evan e la nipotina Zoe a discapito della propria felicità. Ma per fare questo ha dovuto lasciare Marcus, l’uomo che amava. Sono contenta che alla fine per lei sia arrivata, finalmente, la felicità che meritava, e non solo per quanto riguarda l’amore.
Molto belle le due poesie che aprono e chiudono il libro.
A questo punto non mi resta che consigliarlo e fare i miei complimenti a Luisa Distefano.

DESTINI INCROCIATI a cura di Vittoria Gravina

Oggi, voglio segnalarvi un romanzo che ho letto quest’estate e che ho trovato fresco e intenso. Non fatevi ingannare dal titolo, il vero protagonista di questo romanzo è l’Amore, osservato da tutte le sue sfaccettature.
Travestito da romanzo rosa, il libro di Luisa Distefano, nasconde una riflessione molto più ampia che indaga tutti quegli aspetti della vita che troppo spesso dimentichiamo.
È capitato a tutti di scoprire qualcosa di poco piacevole e di dover scegliere quale sia il passo successivo da fare.
A Evan, uno dei protagonisti della storia, capita proprio questo.
Dopo un controllo scopre di avere un cancro e di dover affrontare un intervento che si prospetta pericoloso. Con una figlia piccola tutte le sue preoccupazioni vanno a lei e la difficile vita che la piccola Zoe avrebbe se venisse affidata ai servizi sociali. Così, la soluzione migliore sembra essere una: un matrimonio. In questo modo, nel caso morisse, la figlia verrebbe affidata all’amica Jules.
Ma cosa significa questa scelta per i protagonisti?
Con una scrittura semplice e immediata l’autrice si prende lo spazio per rispondere a questa domanda che aleggia come una presenza su tutto il testo. Scava nel coraggio e nell’altruismo di Jules che si offre di prendere parte a questo piano a un caro prezzo: l’uomo che ama, Marcus, e la possibilità di essere felice; scava negli effetti che questa scelta ha su Zoe, la bambina, che vive impotente una decisione di cui sa tutto ma di cui non ha preso parte; e nell’idea di amore che Dane, compagno di Evan, sogna per sé: un amore vissuto all’aperto, messo in pericolo da questa scelta che ora rischia di rovinare il loro rapporto dopo anni di privazioni.
Gli interrogativi sono molti e la Distefano li indaga con una immediatezza e una scorrevolezza che fa appassionare e fa riflettere. Quando torna Marcus, l’uomo amato da Jules, tutto cambia e inevitabilmente si complica.
Le trame di questi segreti verranno alla luce? E il passato resta davvero passato?
Consiglio questo romanzo a tutti coloro che vogliano leggere e appassionarsi a un libro fresco ma che faccia riflettere. Che indaghi gli effetti collaterali delle scelte che facciamo e che finiscono per condizionare per sempre la nostra vita. In un libro che parla di riscatto, di seconde possibilità e di un Amore talmente vasto da abbracciarne tutte le definizioni, il consiglio è di cercare quel filo, che tirato sciolga la matassa e di tenerlo stretto perché è il più prezioso della vita.

LIBRI E ALTRI DISASTRI a cura di Silvia

Anime gemelle non è il classico rosa preimpostato che solitamente si leggono. La storia di Marcus e Jules è potente, sofferta, piena di amore, sofferenza ed emozioni.
Mi è capitato in più punti di commuovermi e provare in prima persona il dolore dei personaggi. E questa è una cosa che non capita spesso. Sarà per gli argomenti trattati, ma davvero ho sentito questa storia fino dentro al cuore. Questo è un romanzo cheti pone davanti a delle riflessioni importanti e che parla di scelte, sofferenze e amore.
Anche se certi punti li ho trovati leggermente confusionari, complimenti all’autrice!

SOGNI DI LATTA a cura di Nico Accordino

Video Recensione al seguente link https://youtu.be/PzNNgPWV9w8

AMIAMO I NOSTRI LIBRI a cura di Giusy

Salve amici librosi, oggi sono qui per parlavi del romanzo di Luisa Distefano: “Anime gemelle”.

Dando uno sguardo veloce alla sinossi ho intuito subito che non era il solito romanzo rosa. La Distefano è stata davvero brava nel essere una trama complicata e fitta di misteri in cui i protagonisti, sono costretti a vivere nella menzogna.
Jules quando scopre che il cognato Evan è malato di cancro, prende la difficile e sofferta decisione di lasciare il suo amato Marcus, nonché migliore amico di Evan, e sposa il cognato e adotta la figlioletta Zoe.
Si prende così cura del marito durante la travagliata lotta contro il male e della nipotina, affinché non cada nelle grinfie del sistema dei servizi sociali. Anni dopo però, per uno strano scherzo del destino, Marcus torna e Jules si ritrova a lavorare nello stesso ospedale con lui. Qui succede il putiferio nella vita della protagonista.
Accade ciò che da tempo sospettava: Evan ha una ricaduta.
Il tumore è tornato più forte di prima e la donna disperata implora l’uomo che non ha mai smesso di amare di salvare suo marito. Vorrei svelarvi di più ma ahimè, vi togliere il piacere di leggere.
Posso solo dirvi che la Distefano è stata bravissima a descrivere le sensazioni dei protagonisti. Il dolore è così vivido che molto spesso non sono riuscita a trattenermi. Ho pianto, ho sofferto ma quando sono giunta alla fine non ho potuto fare a meno di sorridere e sospirare felice.
Nonostante il dolore, la perdita e il dover andare avanti, l’autrice ha riservato uno splendido lieto fine a tutti i suoi protagonisti. È proprio di loro che voglio parlare, perché secondo me, uno dei punti forti di questo romanzo sono i suoi personaggi. Non ci sono dei protagonisti principali, l’autrice cerca di dare il giusto spazio alla storia di ognuno di loro ma secondo me Jules è il personaggio più riuscito.
Una donna forte, decisa che ama senza riserve e non ci pensa due volte a sacrificare la sua vita per la felicità della nipote e per assistere il cognato. Una donna che ha rinunciato all’amore, al suo futuro, ai suoi sogno solo per amore di quella strampalata famiglia che l’aveva sempre sostenuta e aiutata.
Lo stile della Distefano è scorrevole, incalzante e descrittivo e nonostante qualche errore di distrazione, si lascia leggere senza fatica. Insomma, vi consiglio vivamente questa lettura, sarà capace di strapparvi qualche lacrima e di regalarvi un bel po’ di sorrisi.

CUORE D’INCHIOSTRO a cura di Danila

Storia complessa di una famiglia molto allargata, dove fa da collante principale la figura di Jules, giovane donna che per amore e devozione getta alle sue spalle se stessa e l’unico amore della vita. Amore che tuttavia il destino le farà reincontrare, ricostruendo il suo passato e costruendo il suo futuro finalmente appagante e completo.
Scritto in terza persona, in modo scorrevole e pulito, senza sbavature, lascia la piacevole sensazione di non perdersi nulla della personalità dei personaggi pur non appesantiti da analisi troppo profonde. Una bella fantasia ha accompagnato l’autrice che anche con un colpo di scena interessante, riaccende la curiosità del lettore, rendendo la storia più completa.

IL MONDO DELLE SOGNATRICI a cura di Anna

Buongiorno a tutti i lettori e a tutti gli amanti dei romanzi d’amore, oggi vi parlo del romanzo di un’autrice italiana che non avevamo ancora avuto modo di presentarvi: Luisa Distefano.
Premetto che leggo ogni genere letterario ma non sono una grandissima amante dei romanzi rosa.
Sono una lettrice molto pignola e difficile da accontentare, ma devo dire che il romanzo di Luisa Distefano mi ha soddisfatto. Dopo avere letto la trama, devo dire che provavo emozioni contrastanti nei confronti di questa lettura, poiché nella sinossi venivano forniti molti, forse troppi dettagli della storia. Dalla trama, infatti, sembra presentarsi come una storia confusionaria. Ma non è così! Il romanzo di Luisa Distefano tratta argomenti estremamente delicati e alle volte complicati, ma non è per nulla confusionario. Devo dire che sono rimasta molto stupita dallo stile dell’autrice: scrittura fluida e linguaggio studiato nel dettaglio. L’autrice presta attenzione sia all’intreccio complesso, evitando i classici vuoti che spesso vanno a crearsi in storie così complesse, e ai personaggi, descritti nella loro unicità di “tipi a tutto tondo”. Come ho già anticipato, l’intreccio è molto complesso, diverso da tutti i romanzi rosa che ho letto in precedenza, ed è per questo che ho apprezzato questo romanzo. Addio al piattume, non vi è stato un solo attimo di noia! La storia mi è piaciuta moltissimo e spero la possiate apprezzare anche voi.

Ed ecco le recensioni dei lettori:

 

 

Che cosa ne pensate? Se leggete il romanzo e volete farmi sapere cosa ne pensate, ne sarei felice.

Buona lettura.

 

 

 

You may also like...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.